Home Page » News » Mother regulation nuovo regolamento UE 167/2013

Choose language:

   

Indice News

Mother regulation

nuovo regolamento UE 167/2013

Genius

scaricare senza ribaltare! Unico nel suo genere! »

Rivoltatrice di lettiere negli allevamenti avicoli

Rivoltatrice

di lettiere negli allevamenti avicoli »

Rivoltatrice di lettiere negli allevamenti avicoli

Europa 350 ST

Carrobotte con allestimento stradale »

 

Mother regulation agriculture
Nuovo regolamento UE 167/2013

Con queste domande brevi ed esaustive facciamo definitivamente chiarezza su un argomento molto dibattuto in questo 2018: la nuova normativa europea chiamata “Mother regulation agriculture”.
La normativa, in vigore dal 1° gennaio 2018, riguarda anche le macchine agricole adibite al trasporto dei prodotti come rimorchi, dumper, carribotte, spandiletame, spandiliquame, carrelli, pianali delle quali parleremo in questa sezione.

  1. E’ vero che botte o rimorchio o altro veicolo che sia, omologato con le portate previste dalla M.R. risulterà essere una macchina operatrice e non un rimorchio o carrobotte (o altro) agricolo?
    Partiamo dalla conclusione: Che una macchina sia classificata in un modo piuttosto che in un altro, quando è in regola al 100% con l’omologazione con le normative vigenti M.R. e c’è, da parte dell’utilizzatore, il rispetto di tutte le norme previste, problemi non ce ne sono.

    Le definizioni delle categorie “R” e “S” stabilite dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti sono le seguenti:
    R: Rimorchio destinato al carico indipendentemente dal rapporto "r" fra massa massima a pieno carico e massa a vuoto (rientrano tutte le tipologie di carrozzerie quali pianali/cassoni/furgoni/botti anche se ribaltabili/scarrabili, ecc. non dotati comunque di attrezzature specifiche per il trattamento di materiali).
    R: Rimorchio destinato al trattamento dei materiali (munito quindi di specifiche attrezzature), con possibilità di carico e rapporto fra massa massima a pieno carico e massa a vuoto "r" pari o superiore a 3,0.

    S: Rimorchio destinato al trattamento dei materiali (munito quindi di specifiche attrezzature), con possibilità di carico e rapporto fra massa massima a pieno carico e massa a vuoto "r" inferiore a 3,0.

    Facciamo un esempio: un rimorchio con massa a pieno carico di 36.000 kg e massa a vuoto di 9.000 kg sarà di tipologia "R" perché 36.000kg / 9.000kg = 4.
    Un carrobotte con massa a pieno carico di 36.000 kg e massa a vuoto di 13.000 kg sarà di tipologia "S" perché 36.000kg / 13.000kg = 2,7.
  2. Quindi possiedono o no il libretto di circolazione?
    I veicoli M.R. possiedono:
    - quelli di categoria R una Carta di Circolazione
    - quelli di categoria S un Certificato Tecnico
    Entrambi i documenti sono rilasciati dalla Motorizzazione Civile, a seguito della presentazione (da parte dell’utilizzatore) del documento definito COC rilasciato dal costruttore.
  3. E la targa?
    I veicoli di tipologia “S” circolano con la targa ripetitrice della trattrice, mentre i veicoli di tipologia “R” possiedono una loro targa di immatricolazione. Questo è previsto dalla normativa.
  4. A quale velocità il costruttore può omologare con la M.R. rimorchi, carribotte e simili?
    I veicoli M.R. sono omologati per circolare a 60 km/h, ma in Italia il Ministero dei Trasporti ha deciso di abbassare questa velocità a 40 km/h; quindi un veicolo M.R. in Italia può circolare massimo a 40 km/h, anche se è omologato per circolare a 60 km/h.
  5. La M.R. regolamenta tutte le macchine agricole sia a 1, che a 2, che a 3, che a 4 assi?
    Sì, la mother regulation regolamenta tutte le macchine agricole trainate ad 1, 2, 3 e 4 assi.
  6. Quali sono le portate previste da questo nuovo regolamento?
    È prevista una portata di 9000 kg per assale, che vanno sommati alla portata ammissibile sul gancio di traino, che varia da 2000 kg a 4000 kg in base alla tipologia di gancio di traino applicato al veicolo.
    Facciamo un esempio per essere più chiari: abbiamo un dumper 4 assi con gancio di traino Scharmuller 960319 (occhione a sfera); la portata lorda ammissibile su strada sarà di 9000 kg X 4 assali + 4000 kg = 40.000 kg
  7. Possono già circolare sulle strade italiane macchine conformi alle portate previste dalla M.R.? Sì, dal 1° gennaio 2018 è possibile circolare sulle strade italiane con una macchina conforme alla M.R.
  8. Tutti i costruttori possono accedere alla M.R.?
    Possono omologare rimorchi, carribotte, ecc. conformi alla M.R. tutti i costruttori italiani ed europei che hanno innanzitutto ottenuto il numero di identificazione costruttore WMI; ed inoltre che hanno superato, e superano periodicamente, in modo positivo le verifiche dei funzionari del Ministero dei Trasporti.
  9. Ma le omologazione italiane spariscono?
    No, le omologazioni italiane rimangono tali senza variazioni ed un veicolo non M.R. può circolare liberamente su strada seguendo le vecchie normative. In sostanza, un utilizzatore può decidere di acquistare un veicolo omologato in base alla normativa italiana oppure un veicolo M.R. a seconda delle proprie esigenze.
  10. Aumentano i costi generali per le manutenzioni del veicolo?
    No, i costi di manutenzione di un veicolo M.R. o di un veicolo con omologazione italiana sono identici.
  11. Posso trainare un veicolo M.R con una trattrice "normale" priva di omologazione europea?
    Sì, è possibile trainare un veicolo M.R. con una trattrice "normale" (non M.R.) purché il gancio di traino della trattrice sia compatibile con il gancio di traino della macchina M.R. In questo caso però anche il macchinario M.R. deve seguire le vecchie normative. In parole povere: se un veicolo M.R. viene trainato da una trattrice "normale" anche il veicolo M.R. diventa "normale".
  12. Leggendo la vostra sezione vedo che che con la MR posso avere carico (in sede stradale?) fino a 40 ton, su 4 assi immatricolato come rimorchio agricolo. Premesso questo, vorrei sapere: il libretto del mezzo specifica il carico massimo di 40 ton.? E: vi sono libretti già immatricolati con questa portata?
    Il libretto di circolazione dei veicoli M.R. specifica il carico massimo consentito su ogni assale del veicolo. Facciamo un esempio per essere più chiari: un veicolo 4 assi con portata massima di 9.000 kg per assale, sul libretto di circolazione riporterà un carico massimo di 9.000 kg X 4 assali = 36.000 kg e non 40.000 kg perché la massa complessiva dei veicoli M.R è solo quella sugli assi, la massa del gancio di traino grava sulla trattrice pertanto i 4000 kg in più non compariranno sulla carta di circolazione del rimorchio bensì su quella della trattrice.
    Si, in circolazione ci sono già dei nostri veicoli M.R. con libretti di circolazione che specificano queste portate
  13. Quali sono precisamente i dati riportati sui libretti di circolazione M.R.?
    Innanzitutto la Carta di Circolazione o il Certficato tecnico vengono rilasciati dalla Motorizzazione Civile della provincia dell’utilizzatore, sulla base della presentazione del documento denominato COC rilasciato dal costruttore, più altri documenti stabiliti dalla Motorizzazione. La carta di circolazione del veicolo riporterà 36000 kg (per i 4 assi); 27000 kg (per i 3 assi); 18000 kg (per i 2 assi). La massa complessiva per la M.R. è solo quella sugli assi; la massa sull'occhione grava sulla trattrice. Pertanto i 4000 kg in più non compariranno sulla carta di circolazione del veicolo, bensì su quella della trattrice. Va da sè, che chi controllerà su strada i veicoli agricoli M.R., si dovrà attenere alla norma della MR e pesare quindi solo gli assi. Il conducente è tenuto ad accertarsi, ed è quindi responsabile, del non superamento della massa limite sugli assi e della massa limite sull'occhione.

Sottoponeteci i Vostri quesiti, Vi risponderemo con serietà, neutralità e competenza; tutte le domande saranno inserite in questa sezione.

GRAZIOLI REMAC s.r.l.
Via Carpenedolo, 24/A Loc. Mezzane - 25012 Calvisano (BS) ITALIA
Tel. +39-030.9966019 / 9698860 - Fax +39-030.9966381
E-mail: info@grazioliremac.it
Skype: GrazioliRemac

copyright © Grazioli-Remac s.r.l.
Web Agency: Campbell adv

Capitale Sociale € 103.480,00 i.v. R.E.A. n. 401315
P.Iva: 01991080985 - PRIVACY POLICY

To Top